800 638331
Condividi su
Ultima modifica lunedì 22 luglio 2019 11:26

Istruzioni pratiche per uccidere la vostra azienda

Solitamente nei nostri articoli parliamo di come far crescere il tuo business.

Oggi vogliamo parlare di come ucciderlo.

Ti daremo le istruzioni passo passo per farlo.

Se tu stai seguendo le istruzioni che leggerai ti invitiamo a redimerti e cambiare, altrimenti, buon viaggio nel girone dei falliti.

Mi raccomando, non hai scuse, uomo avvisato, mezzo salvato.

Partiamo dal primo imperativo: perdi tempo e denaro.

Il tempo è una risorsa preziosa, tutti ti dicono che va risparmiato, noi, da vostri personal killer ti consigliamo di buttarlo via.

Spostati in tutta Italia per parlare con i clienti, fai noiosi meeting settimanali con i tuoi collaboratori, compra un sistema di comunicazione che non sia protetto e aggiornato costantemente. Gli hacker ti stanno aspettando, non essere in ritardo!!

Insomma: perdi più tempo possibile nella comunicazione interna ed esterna.

Seconda regola: perdi denaro. Perdere denaro è una dose di veleno molto potente per addormentare la tua azienda per sempre.

Quando un utente entra nel tuo sito, non lo intercettare. Perché ci dovresti parlare subito? Vade retro prospect! Assumi segretarie su segretarie che ti tengono l'agenda, che filtrano telefonate che forse non arriveranno mai.

E se questo non ti basta saremo più espliciti.

Se vuoi cambiare un sistema di comunicazione, non rivolgerti a noi.

Ti consigliamo:

centralino telefonico cinese GRATIS
centralino telefonico a BASSO COSTO (sei il più furbo)
non richiederci una consulenza gratuita, tu sei Dio e hai tutte le informazioni necessarie per far decollare il tuo business.

Adesso sai cosa devi fare per uccidere il tuo business, lo ripetiamo per l'ennesima volta, non hai più scuse.

Se invece vuoi prosperare, chiamaci per una consulenza gratuita, ma solo se vuoi far crescere veramente il tuo business, le istruzioni per farlo fuori ce l'hai e non vogliamo perdere tempo.

Chiamaci al numero 800 638331 Scrivici Stampa la paginaStampa la pagina